Sull’evitare il vaniloquio in moschea

masjid-interiorQuando una persona si trova in moschea (masjid), dovrebbe astenersi dal conversare lungamente di questioni mondane – che non abbiano cioè alcun genere di orientamento religioso o spirituale, né siano legate ad aspetti particolari della Legge sacra – o dal chiacchierare inutilmente, indulgendo in argomenti sconvenienti od inutili. La moschea è infatti un luogo di culto, in cui bisognerebbe concentrarsi il più possibile sul ricordo (dhikr) di Dio e sugli atti di adorazione, per i quai essa è specificamente predisposta ed istituita. Dice l’Altissimo (ﷻ):

وَأَنَّ الْمَسَاجِدَ لِلَّهِ فَلَا تَدْعُوا مَعَ اللَّهِ أَحَدًا
«E le moschee appartengono ad Allâh: non invocate dunque altri insieme ad Allâh». [1]

E’ dunque lecito intrattenersi brevemente in questioni mondane [2] – nella misura in cui ciò sia fatto a bassa voce e non disturbi le altre persone presenti – ma fa parte della buona condotta tradizionale (adab) relativa alle moschee l’astenersi dal parlare di questioni che distraggano dal ricordo di Dio e da ciò che vi concorre. [3]

Sayyidunâ Anas ibn Mâlik (Allâh ne sia soddisfatto) ha riportato che l’Inviato di Allâh (ﷺ) disse: «Verrà un tempo in cui le persone siederanno in circolo nelle loro moschee ed il loro unico interesse sarà questo mondo [cioè si dedicheranno a parlare di questioni mondane, trascurando quelle religiose e spirituali]: Allâh non ha bisogno di queste persone [cioè: la loro distrazione li priverà delle grazie del ricordo di Dio, dell’apprendimento e della parola benefica], non sedete dunque con loro». [4]

In questo senso, Yahyâ ha riportato da Mâlik che ‘Umar ibn al-Khattâb predispose un’area vicino alla moschea chiamata al-Butayha, e disse: «Chiunque desideri chiacchierare senza utilità o recitare poesie [rivolte esclusivamente all’intrattenimento] od alzare la voce [in un modo che possa disturbare gli altri], che vada in quell’area». [5]

Si riporta che ‘Abdullâh ibn Muhayrîz (Allâh ne abbia misericordia) disse: «Parlare in moschea è vano chiacchiericcio, tranne che per colui che preghi, menzioni il suo Signore, chieda aiuto [tramite l’invocazione o l’apprendimento] o ne dia [insegnando]». [6]

Le moschee sono luoghi specificamente dedicati all’adorazione (ibâda), al ricordo (dhikr) di Dio ed alle opere pie che avvicinino a Lui: bisognerebbe dunque approfittare del tempo che Allâh (ﷻ) ci concede di trascorrervi, astenendosi non soltanto da ciò che sia in se stesso illecito – come la maldicenza, la controversia e la scurrilità – ma anche da ciò che potrebbe indurre ad atteggiamenti sconvenienti o biasimevoli, come la perdita di tempo.

Muftî Muhammad Taqî ‘Usmanî (Allâh lo protegga) ha consigliato – ad esempio – di dedicarsi in particolar modo al ricordo di Allâh, alla recitazione del Qur’ân al-Karîm, alle orazioni surerogatorie (nawâfil) ed alla premura nell’assolvimento degli aspetti meritori (sunan) legati all’appello alla preghiera ed alle orazioni obbligatorie – i quali sono troppo spesso trascurati, laddove si sia impegnati in conversazioni prive di utilità e beneficio. [7]

Ha detto Ibn al-Hâj (Allâh ne abbia misericordia), circa colui che sieda in moschea:

Egli dovrebbe evitare l’inutile chiacchiericcio, od il parlare a proposito di cose che non lo riguardano, poiché vi è una narrazione che indica come il parlare in moschea a proposito di qualcosa di diverso dalle opere che riguardano l’Aldilà sia simile al fuoco nel legno secco, che consumi le buone opere (hasanât). Si dovrebbe dunque fare attenzione ad evitare ciò, affinché non ci si trovi ad essersi impegnati in un commercio [spirituale] ed a perdere tutto a causa del proprio vaniloquio. [8]

Bisognerebbe inoltre fare attenzione a non disturbare i presenti, nemmeno laddove si sia impegnati con la lettura del Qur’ân al-Karîm o nelle invocazioni. Abû Hâzim at-Timâr ha riportato da al-Bayâdî che l’Inviato di Allâh (ﷺ) disse: «Colui che prega è in conversazione col suo Signore, lasciate dunque che si concentri su ciò che sta dicendo [evitando di distrarlo o disturbarlo]: non competete l’un con l’altro nel[la recitazione del] Qur’ân [ad alta voce, in un modo che possa disturbare i presenti]». [9]

A maggior ragione, sarà infine necessario serbare con attenzione queste raccomandazioni e metterle in pratica nell’ambito del ritiro spirituale (i‘tikâf) compiuto nelle moschee, le cui finalità sono infatti specificamente orientate all’incremento delle adorazioni ed all’ascesi rispetto alle consuete attività e preoccupazioni di carattere mondano. [10]

Che Allâh (ﷻ) ci conceda di adottare la migliore condotta e di trarre il maggior beneficio dal tempo trascorso nei luoghi dedicati a Lui, Che è il Signore dei cieli e della terra e di ciò che è tra essi – e la benedizione e la tutela divine siano sul nobile Inviato di Allâh, il Profeta Muhammad, e sulla Sua Famiglia e su tutti i Suoi nobili Compagni.


[1]  Al-Qur’ân al-Karîm, Capitolo dei Jinn, 72:18.
[2] Ha detto l’Imâm an-Nawawî (Allâh ne abbia misericordia) in Majmû‘ (2/177): «E’ lecito intrattenersi in discorsi leciti, riguardanti questioni mondane od altre relative ad argomenti leciti, quando ci si trovi in moschea – ed anche laddove ciò induca alla risata, resta comunque lecito (mubâh). Questo in virtù dell’hadîth trasmesso da Jâbir ibn Samurah (Allâh ne sia soddisfatto), che disse: “L’Inviato di Allâh (ﷺ) non si alzava dal luogo in cui aveva compiuto l’orazione del mattino finché non si levava il sole, e quando questo si levava egli s’alzava. [I Compagni] parlavano e discutevano delle questioni dell’epoca dell’ignoranza (jâhiliyyah), ridevano ed egli sorrideva”».
[3Fatâwa al-Hindiyyah, (321/5).
[4] Sunan Bayhaqî; Al-Hâkim, Mustadrak (359/4); lo ha autenticato ad-Dhahabî in At-Talkhîs.
[5] Malik ibn Anas, Al-Muwatta’ (9/96).
[6Musannaf ‘Abd ar-Razzâq (8).
[7] Taqî ‘Usmanî, Islâhî Khutubât (176/3).
[8] Ibn al-Hâj, Al-Madkhal (1).
[9] An-Nisâ’î, Sunan al-Kubrâ (5/32).
[10] Al-Fiqh al-Muyassar fi Daw’i l-Kitâb wa s-Sunnah (169).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...