Sulla diffusione di immagini di corpi senza vita

D: E’ lecito mostrare o diffondere le immagini di cadaveri e di naufraghi?

R: Non è lecito mostrare o diffondere le immagini di cadaveri e di naufraghi – se non per motivi di stringente necessità, legati ad esempio alla loro identificazione o autopsia.

Dice l’Altissimo (ﷻ), nel Capitolo del Viaggio notturno (v. 70):

وَلَقَدْ كَرَّمْنَا بَنِي آدَمَ
«Ed invero abbiamo onorato i figli di Adamo»

L’Imâm as-Sarakhsî ha spiegato che «ad un essere umano spetta di essere onorato, dopo la morte, così come gli spetta in vita» [1]. Analogamente, l’Imâm Ibn Hajar al-‘Asqalânî ha indicato come «la sacralità (hurma) del morto resta tale qual era in vita», come disse l’Inviato di Allâh (ﷺ): «La rottura dell’osso del morto è analoga alla sua rottura per il vivo» (كَسْرُ عَظْمِ الْمَيِّتِ كَكَسْرِهِ حَيًّا). [Abû Dawud, Ahmad]

Secondo l’Imâm al-Kâsânî, «l’intero essere umano è stato onorato, e l’utilizzo di una sua qualsiasi parte distaccata dal resto comporta una mancanza di rispetto» [2]: se ciò ha indotto a porre delle severe condizioni, affinché trasfusioni e trapianti possano eventualmente considerarsi ammissibili in assenza di alternative valide, un rigore ancor maggiore si dovrà dunque esercitare a fortiori per quanto riguarda l’esibizione di cadaveri, specialmente se nudi e privi di coperture decorose, al di fuori dei summenzionati casi di necessità, legati all’identificazione dei defunti od a necessari scopi autoptici.

Coloro che ricorressero alla diffusione di tali immagini a scopi propagandistici riflettano sull’ulteriore esercizio di violenza e di dissacrazione che la loro pubblicazione implica nei confronti delle stesse vittime, nonché dei loro familiari. Il Creatore ha infatti onorato le Sue creature, ponendo il pudore (hayâ’) tra le caratteristiche più sublimi e tra le vesti più nobili, come indicò l’Inviato di Allâh (ﷺ): «Invero ogni religione ha un carattere distintivo, ed il carattere dell’Islâm è il pudore» (إن لكل دين خُلقًا، وخُلُقُ الإسلام الحياء) [Ibn Mâjah]; quale onore e quale servizio si tributa invece a persone morte di stenti o di violenza, diffondendo pubblicamente l’immagine dei loro corpi senza vita, eventualmente denudati o sfigurati? Ciò non costituisce forse, al contrario, un nuovo e crudele – seppur involontario – oltraggio alla loro dignità, nonché alla memoria dei loro familiari?

Coloro che ricorressero alla diffusione di tali immagini nel tentativo di sensibilizzare l’opinione pubblica, tramite la diffusione di immagini dal forte impatto emotivo, riflettano sul processo di assuefazione cui questo genere di approccio ha dato adito ormai da molti anni, sul carattere auto-assolutorio che talora esso assume nei confronti di chi lo adotta – e che si sente in tal modo dispensato dalla necessità di ricorrere a forme di denuncia più efficaci e costruttive – nonché sulla sostanziale inconsistenza dell’opinione pubblica nella risoluzione delle diverse tragedie cui ci troviamo ad assistere.

Disse il Profeta (ﷺ): «Se chiedi aiuto, chiedi aiuto ad Allâh» (إذا استعنت فاستعن بالله) [Tirmidhî]; piuttosto che cercare il supporto e la compassione dell’opinione pubblica esibendo i corpi martoriati delle vittime, ci si impegni dunque innanzi tutto a rivolgere le proprie invocazioni all’Onnipotente, nei tempi e nei modi in cui è più probabile che queste vengano accolte ed esaudite, e ci si dedichi quindi ad affrontare tali questioni – nella misura delle proprie possibilità – tramite la promozione di un’informazione corretta e di concrete iniziative di solidarietà a loro riguardo. والله اعلم


[1] شرح السير الكبير 228/1

[2] بدائع الصنائع 125/5

Advertisements

Un pensiero su “Sulla diffusione di immagini di corpi senza vita

  1. Pingback: Despre publicarea şi difuzarea de imagini ale corpurilor neînsufleţite | Kalima – Cuvântul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...