Istruzioni sul pentimento dell’Imâm Ibn ‘Atâ’ Allâh

Brano tratto dai capitoli iniziali dell’opera «La corona dello sposo, scrigno della disciplina delle anime» (Tâj al-‘Arûs al-Hâwî li-Tahdhîb an-nufûs), dell’Imâm Ibn ‘Atâ’ Allâh. Disse l’Imâm Tâj ad-Dîn Ibn ‘Atâ’ Allâh as-Sakandarî (رحمه الله): O servo, chiedi ad Allâh [la grazia di concederti] il pentimento (tawbah) in ogni momento, poiché Allâh ti ha esortato ad esso dicendo (ﷻ): «O credenti, tornate…

«Ramadan è giunto!»

Ramadân è apparso, sorridente: beato (tûbâ) il servo che se ne giovi! [1] Ha compiaciuto il suo Signore, con ciò cui si è conformato [nei termini dell’obbedienza alla Legge sacra ed all’assolvimento dei riti di adorazione]: beata l’anima per la sua taqwâ! [2]

Sulla miscredenza di chi non giudica secondo la Sharî‘ah

Il fondamento del [ricorso esagerato ed illegittimo al] takfîr in quest’epoca – di cui stiamo trattando – è il versetto (âyâ) attorno a cui [i sostenitori di questa dottrina erronea] sollevano diversi argomenti [facendovi polemicamente riferimento, senza però comprenderne l’esatto significato]. In questo versetto Allâh (ﷻ) dice: وَمَنْ لَمْ يَحْكُمْ بِمَا أَنْزَلَ اللَّهُ فَأُولَٰئِكَ هُمُ الْكَافِرُونَ «E coloro non giudicano secondo…

Sulle origini e le cause del “takfirismo”

Fu rivolta questa domanda a Šaykh Muhammad Nâsir ud-Dîn al-Albânî: [1] Nobile Šaykh, siete ben a conoscenza di quanto è avvenuto sul campo di battaglia afghano in quell’epoca [in cui molti Arabi si impegnarono a fianco della popolazione locale per liberare l’Afghânistân dall’occupazione sovietica], tra le formazioni [dei mujâhidîn] ed i gruppi deviati che in quel…

Introduzione all’opera “La sedizione del takfir”

Nel Nome di Allâh, il Misericordioso, il Clementissimo; invero ogni lode appartiene ad Allâh: Lo lodiamo, Ne imploriamo l’aiuto, Gli domandiamo perdono, a Lui facciamo ritorno pentiti, e presso di Lui prendiamo rifugio a fronte dei mali delle nostre anime ed alle pecche delle nostre azioni. Colui che Allâh guida, non v’è alcuno che lo possa…